12° Corso nazionale SIMS

ISCRIZIONI ON-LINE: cliccare QUI

 

Il corso che la SIMS propone quest’anno offre un approfondimento sulle problematiche emergenti nella fase stabilizzata della mielolesione.
Quali sono i problemi ed i rischi che la persona con lesione midollare affronta una volta al domicilio dopo il ricovero in Unità Spinale? Quali le strategie per fronteggiarli ed eliminarli?
In Italia, la persona con lesione midolllare acuta trova, da anni, nelle Unità Spinali, una accoglienza di qualità.
Purtroppo Il lavoro svolto in questi centri dai team multidisciplinari e multiprofessionali può essere vanificato da una inadeguata gestione dello stato di salute della persona una volta al domicilio.
Per continuare ad adempiere alla sua “mission”, l’Unità Spinale, pensata sin dalle sue origini come un centro di riferimento per tutta la vita della persona con lesione al midollo spinale, deve ripensare alle proprie strategie in relazione ad una evoluzione generale del quadro epidemiologico e bio-psico-sociale. L’Invecchiamento delle persone con lesione midollare, dei loro care giver, la modifica della famiglia, solo per fare alcuni esempi, disegnano nuovi orizzonti clinico-organizzativi che obbligano ad un continuo ripensamento delle strategie per renderle adatte alle nuove sfide.
Nella organizzazione di un Corso la prima scelta che viene fatta è la ricerca del giusto compromesso tra quantità e qualità delle informazioni. Informare superficialmente l’uditorio su tutti gli argomenti o trattarne pochi in modo molto approfondito? In ambedue i casi qualcosa verrà tralasciato.
Abbiamo fatto un’opera di scrematura ma ci siamo accorti che molti sono gli argomenti fondamentali la cui mancata conoscenza porta ad errori disastrosi nella cura e riabilitazione delle persone con lesione al midollo spinale, condannandole ad una bassa qualità di vita e di salute.
Per aiutare le persone a mantenere, nel tempo, un buono stato di salute psico-fisico sono fondamentali sia le conoscenze scientifiche sia le capacità organizzative. Dobbiamo pertanto ricercare tanto il perfezionamento della conoscenza clinica quanto l’applicabilità della stessa. Un eccellente aggiornamento continuo può venire vanificato da una errata allocazione delle risorse umane e tecniche.
Ecco quindi che figurano nel programma, da un lato, le problematiche cliniche: respiratorie, dell’area sacrale, il trattamento delle lesioni da pressione, il dolore e la spasticità, la sessualità, dall’altro le necessità gestionali: la gestione del follow-up clinico e riabilitativo, i rapporti con i medici di medicina generale, la condivisione delle misure di out come.
Ai relatori è stato richiesto di legare, nelle loro presentazioni, le più recenti acquisizioni scientifiche agli elementi di conoscenza di base che, spesso dati per scontati in ambito specialistico, non lo sono per chi deve affrontare, come il medico di medicina generale, solo saltuariamente il problema della mielolesione. Al di la dello sforzo informativo generale sul tema della mielolesione questo corso vuole, tramite la tavola rotonda, stimolare un confronto tra le varie Unità Spinali del nostro paese circa le strategie da utilizzare per rispondere al meglio alle esigenze delle persone con lesione midollare stabilizzata.

Il Presidente SIMS
Antonino Massone

Documenti scaricabili